martedì 2 ottobre 2007

Pensavo....che (pensiero acido e andato a male...)

La giornata è stata veramente, uno schifo, mi sono ricordato tante cose, anche che devo pagare una multa e perdere 6 punti dalla patente, mi sono ricordato che non ho nessuno da angosciare e che mi possa consolare, darmi una leggera pacca sulla spalla, faccio fatica a confidarmi con le persone che conosco, ho sempre l'impressione che non gliene freghi niente delle mie paranoie, mi sono accorto di non avere un numero a cui mandare un sms con scritto mi manchi, ti penso, cosa fai, dove sei, vorrei essere li con te, vorrei parlarti, vorrei ascoltarti, sentire la tua mano, e allora questo è quello che mi è venuto in mente e se non lo scrivo sarà quello il mio pensiero fino a quando non dormirò...........
Ma la fatica più grande sarà quella di mantenere sempre la stessa faccia da idiota, con un mezzo sorriso sulla labbra che invece vorrebbero piegare sempre verso il basso in modo che nessuno mi faccia domande del tipo : ti è successo qualcosa, hai una faccia,-
fatica spiegare che invece non è successo niente ed è quello il dramma!!!!!

Pensavo che sarei diventato pietra, duro, la vita si sà........invece...
Pensavo che la bellezza avesse un confine, .limite........invece
Pensavo che avrei smesso, non farlo più.......invece
Pensavo, un giorno, che mai più avrei amato..........invece
Pensavo che un giorno, chissà, io, lei.........invece
Pensavo che il mare fosse l'azzurro più immenso, poi, .......invece uno sguardo
Pensavo che pensare troppo faccia male.........vero
Pensavo che avrei avuto trovato un anima a me speculare, un mio riflesso....invece
Pensavo che le parole dettemi possedessero coerenza, verità......invece
Pensavo che le cose potessere essere solo belle, leggere........invece
Pensavo che sempre avrei trovato una parte di bello in ogni cosa, positività.....invece
Pensavo che se invece di pensare non pensassi, sarebbe.......invece penso e troppo
Pensavo di sapere, capire, di essere pieno di verità, invece non capisco un c.......