venerdì 2 novembre 2007

Hallowen

Sono sopravissuto ad Hallowen, per il primo anno da tempo a questa parte non sono andato a lavorare ed ero presente alla festa, immagginando chissà quali meraviglie.
Dopo aver passato il pomeriggio a fare due zucche per un amico, ho pensato di andare presto alla festa, essendo io solo in questa occasione.
Alle sei non c'era ancora nessuno, ho mangiato una piadina per ingannare l'attesa, poi rendendomi conto che nonostante fosse già buio non c'era ancora nessuno son tornato a casa.
Il mio criceto, sbirbolo, mi ha guardato stranamente, come per voler dire Già qui?
Dopo aver pastrocchiato col pc , alle otto, ho deciso di riprovare ad uscire, in effetti c'era gente e così ho girato per le bancarelle, a parte alcune a tema, le altre erano le solite dei cinesi ed extracomunitari che si possono trovare in tutti i mercati.
Diciamo che forse mi aspettavo chissà cosa da questa festa, che ammetto è fatta bene e può interessare molta gente, ma forse il mio stato d'animo era già più tetro dell'atmosfera creata ed è per quello che ho rimpianto per un attimo di non essere andato a lavorare.
Lo so che la festa era bella, ma sono io che non riesco a divertirmi in queste occasioni, ultimamente non sono molto in forma, diciamo che sono in attesa che qualcosa alteri questo mio leggero stato di apatia, a parte qualche hobby sto perdendo gli stimoli per molte cose.
Avrei tante cose da fare, da scrivere, da dire, ma a parte alcune persone che fisicamente neppure conosco, con le quali scambio righe di pensiero per e-mail e dai cui scambi traggo molto vantaggio, attimi di rilassamento e pause ai pensieri ricorrenti, con le altre ultimamente non ho voglia di comunicare più di tanto, un po per non parlare troppo di me e un po per l'impressione di annoiare o di non essere capito.
é vero che per carattere non mostro questo mio stato che non saprei come descrivere, forse incompletezza, sensazione di assenza, trasparenza, tutte queste cose assieme, così come cerco di scacciarlo continuamente continuando nelle mie cose, le mia cazzate, le mie passioni, ma questa cosa , questa mancare sempre qualcosa, non mi permette di godermi i bei momenti che la vita regala.
Comunque la festa è finita, bella con finale pirotecnico, una cosa che mi affascina ancora adesso, dopo molti anni, vedere il buio squarciato da luce multicore, gli sguardi dei bimbi e degli adulti rivolti verso il cielo, affascinati dalle sfumature di colore.
Poi dopo la luce abbagliante, il buio, tutti si ritirano a casa e rimane l'odore acre della polvere , il buio .
Le streghe in minigonna spariscono, le zucche si spengono, Jack the Lantern anche quest'anno
a svolto il suo compito, mostri e fantasmi si ritirano e si nascondono, pronti a tornare alla prima occasione.
Dolcetto o scherzetto?