giovedì 27 dicembre 2007

Un pensiero per le feste

Questo è un pensiero che scrissi tempo fà, rileggendolo l'ho trovato indicato per ricordarci, in un periodo dove dovremmo essere più buoni, anche di altre realtà.


Il mondo e i colori



Il mondo, per quanto si cerchi di negarlo, ama, oppure si accorge, soltanto alcuni colori, altri sono considerati superflui, addirittura inutili o disprezzati.
Il nero piace, perché dimagrisce, però se non è il vestito, ma la pelle che c’è sotto ad essere nera, già piace meno.
Il rosso piace, se è un fiore, ma se si tratta di persone si rinchiudono in riserve.
Il giallo dell’oro è molto ambito, si è addirittura ucciso in suo nome, però i gialli di pelle fanno paura,..... a tutti.
Il verde é speranza, ma già non è uguale per tutti, per alcuni la speranza é solo arrivare al giorno dopo e sopravvivere.
Per fortuna il mondo è pieno di questi colori, il difficile è essere artisti e riuscire, mescolandoli tutti, ad avere qualche cosa di fantastico e meraviglioso, come in un quadro bellissimo, direi quasi utopistico, un dipinto pieno di mille sfumature.
Impossibile, mi viene da pensare, sicuramente era questo che avrebbe voluto chi ci ha creato, ma c’è una cosa, a parere mio , che è peggiore che avere un brutto colore,
...é essere trasparenti, invisibili, non aver nessun colore, esserci, ma non apparire agli occhi di molti che, vedono, ma non vogliono vederci perché non abbiamo colore.