sabato 29 dicembre 2007

Parole pensate e mai ..............

Mille Parole

Avrei mille parole in mente da dire, ma quando parlo non escono altro che cazzate, stupidaggini che altro non fanno che rafforzare la mia immagine di persona superficiale , impermeabile alla vita, tutto il contrario di quello che sono.
Se potessi, un giorno, dire tutto quello che penso, senza farfugliare, esponendo il mio pensiero, così come facilmente riesco a scriverlo, le cose andrebbero meglio, ma a parole non riesco, sarà che sono abituato a parlare con persone, non tutte per fortuna, che dopo alcuni minuti cambiano discorso, tornando alla banalità e futilità delle apparenze.
Cosa sarà quel sentimento, sensazione, che ci stringe il cuore nell’attimo che vediamo lei, la mia lei, la lei di tutti, ...tutti abbiamo una lei o un lui, magari non è la persona che ci stà accanto, ma la persona che quando la incontri è capace, inconsciamente, di condizionare la vostra giornata, in buona o in cattiva.
A volte la mente cerca di cancellare la sua esistenza, e sembrerebbe di riuscirci, a volte...., ma al mattino, quando siete meno pronti, la mente non ha ancora alzato le sue barriere e i suoi scudi necessari ad affrontare la giornata, è lì il momento in cui vi attacca il suo pensiero, il momento in cui siete vulnerabili e tutti gli sforzi del giorno prima, profusi a negare o a sminuire la sua presenza,......,esistenza,..... essenza, vengono vanificata.
Così siete costretti a ricominciare tutto da capo, a buttare, faticosamente , la sua essenza al di là di quel muro che tutti i giorni siete costreti a rierigere.
Ora non posso fare altro che pensare a come sarebbe bello, ma sarà sempre un “come sarebbe....”, un sogno che non avrà realizzo, ma in quanto sogno è sempre bellissimo e si arrichisce continuamente di sfumature, le quali esistono solo nella fantasia delle aspettative.
.....Vorrei vivere mille anni e più per poter avere il tempo per realizzare questi miei sogni, ma forse nemmeno quelli basterebbero...............