mercoledì 18 giugno 2008

Pianeta cervello, anno zero?

Anno zero nelle serie di fumetti era il modo di dire che la storia veniva ripresa da un autore, riscritta completamente lasciando la traccia generale simile, ma cambiando, semplificando, cancellando alcune trame ed avvenimenti scomodi che rovinavano forse lo svolgere fluido di una trama.
Cosa centra il mio cervello??? Forse gli tzunami non colpiscono solo isole da sogno e gente inerme, qualcosa è passato, un vento fortissimo ha cancellato molte cose che mi davano fastidio, cambiando radicalmente l'aspetto dei miei pensieri, semplificandoli, eliminando cose , pensieri fissi, fissazioni, ansie che si intrecciavano tra loro, praticamente tutto è stato sostituito da un unica linea , una spiaggia dove tutto sembra poter ricrescere, dopo aver cancellato quasi tutto.
Così mi sembra di essere tornato a zero, con una storia da riscrivere, un futuro da scoprire completamente, più bello???? più brutto??? chi lo sà?????
Sicuramente diverso, conservando solo quei punti fermi di cui non posso fare a meno, ma apparentemente privo di molte delle cose che mi davano fastidio....
Anno zero da come l'idea di una rinascita, anche se gli anni quelli sono e quelli resteranno, anzi sempre in aumento, non si vince lo scorrere del tempo.
Si può cercare solo di migliorare la qualità visto che la quantità è sempre in diminuzione....
Potessi vivere anche solo qualche mese le emozioni, sensazioni che vorrei sarebbe già tanto...
Intanto cambio abitudini, mantengo le amicizie che tanto mi hanno dato in questi ultimi mesi, non dimentico le persone a cui voglio bene, persone che meritano molto di più di quello che io gli ho dato...Però non ho più quella fissazioni di ricerca, di cose che forse nemmeno esistono, quella cosa di creare persone su persone già esistenti, mitizzare, elevare a ruoli che non esistono, nemmeno voglio, giudicare, sminuire, non mi ritengo migliore o superiore ....
L'anno zero ora è partito .....sicuro che sarà meglio degli altri, ....almeno spero...